Sedili in paglia: come sceglierli

Sedili in paglia: come sceglierli

Se sei alla ricerca di nuovi sedili in paglia da sostituire ai tuoi rovinati, i fattori principali da tenere in considerazione sono il colore, la comodità, la resistenza e le dimensioni. In commercio troverai sedili impagliati con diversi tipi di paglia, ognuna con le sue caratteristiche e proprietà. Qui di seguito le elencheremo una ad una per aiutarti nella scelta.

Sedile in erba palustre

sedile in erba palustre a trapezio 996 ZFLa paglia palustre è un materiale naturale composto da erba di fiume (per questo è anche chiamata paglia di fiume), raccolta ed essiccata in maniera naturale per poi essere ritorta manualmente per creare il cordoncino con cui vengono impagliati i sedili.

Questo materiale ha un colore giallo sfumato verde ed è piuttosto grezzo rispetto agli altri tipi di paglia perché presenta dei sfilacciamenti che la caratterizzano.

Il sedile è impagliato su una cornice di legno perciò il centro del sedile è formato solo dall’intreccio della paglia, questo fa sì che il sedile sia più morbido ma allo stesso tempo potrebbe essere soggetto a sfondamenti con l’andare del tempo. In foto vediamo il sedile 996 ZF.

Resistenza: ★★★
Comodità: ★★★★★
Prezzo: ★★★★★

Sedile in paglia di riso

Sedile in paglia di riso quadrato

La paglia di riso è un materiale molto robusto e resistente che si ricava dalle coltivazioni di riso situate soprattutto in territorio cinese.

Il suo cordoncino è leggermente più spesso rispetto a quello in erba palustre e l’impagliatura è più fissa e compatta. Il suo colore è di un giallo tendente al rosso, come si può vedere dalla foto (mod. 901 R), e il cordoncino è pulito e senza sfilacciamenti.

Anche i sedili in paglia di riso sono composti da una cornice in legno riempita con la classica impagliatura a spicchi.

Questi sedili sono quindi molto resistenti e adatti ad utilizzi frequenti ma allo stesso tempo non sono tra i sedili più costosi presenti nel mercato.

Resistenza: ★★★★
Comodità: ★★★★
Prezzo: ★★★★

Sedile in carta

Sedile in simil paglia quadrato senza angoli

Il sedile in carta, o simil paglia, è l’unico prodotto in Italia. Il cordoncino è formato da fogli di cellulosa avvolti su loro stessi ad imitare l’effetto paglia solo che, a differenza della paglia vera, il cordoncino è piatto.

Il sedile in carta è l’unico sedile la cui impagliatura è creata attorno ad un pannello di trucciolare, questo vuol dire che non si sfonderà al centro come gli altri, ma sarà molto più scomodo (come sedersi in un sedile in legno), inoltre, sono anche molto più pesanti degli altri sedili.

La carta può essere tinta di qualsiasi colore quindi in commercio troverai sedili in carta color paglia, tinta unita o bicolore (come quello della foto, art.998 SM), oppure per uno stile più moderno, li potrai trovare anche rossi, verdi, blu o del colore che preferisci.

Resistenza: ★★★★★
Comodità: ★★
Prezzo: ★★★

Sedile in paglia di segala

Fondo in paglia di segala

Il cordoncino che forma il sedile in paglia di segala è dato da fili d’erba palustre intrecciati tra di loro e poi avvolti da foglie di segala.

Il risultato sarà pertanto un sedile molto robusto ma flessibile allo stesso tempo. Le foglie di segala non sono soggette a sfilacciamenti, sono leggermente ruvide e di un colore giallo dorato.

Come tutti i sedili in paglia, anche quello di segala al suo interno ha una cornice in legno che viene poi riempita dalla paglia intrecciata a spicchi.

L’intreccio è molto stretto e grazie anche alla struttura del cordoncino, è molto resistenze agli sfondamenti.

I sedili in paglia di segala non sono molto diffusi, perciò sarà difficile trovarli in molte forme e dimensioni. Nella foto è mostrato il sedile 700 WA.

Resistenza: ★★★★
Comodità: ★★★★
Prezzo: ★★

Conclusioni

Qualsiasi sia la paglia scelta, dovrai tenere a mente che la paglia è un materiale naturale ed è quindi soggetta a cambiamenti di colore nel tempo. Se all’inizio il colore dei sedili in erba palustre, per esempio, sarà di un colore tendente al verde, con il passare degli anni si seccherà ulteriormente e il colore tenderà più al marroncino.

Inoltre nessun sedile, che sia in paglia o in carta “simil paglia”, durerà per sempre. La paglia è un materiale che con l’utilizzo si consuma e quindi prima o poi i sedili  saranno da cambiare nuovamente. Ovviamente scegliendo un tipo di paglia più resistente, la sua durata sarà maggiore e l’acquisto di sedili nuovi potrà essere rimandato.

L’acquisto dei nuovi sedili andrà fatto anche pensando al tipo di utilizzo e alla frequenza d’uso. Se stai acquistando dei sedili per un uso domestico, potrai optare per dei sedili più comodi anche se meno resistenti perchè l’uso non sarà frequente come in un locale pubblico dove invece serviranno dei sedili più robusti e resistenti.

Fatta chiarezza sui vari tipi di paglia, e una volta scelta la paglia che fa al caso tuo, si passa a trovare la forma e le misure che corrispondano ai sedili da sostituire . I sedili che si trovano in commercio hanno misure standard perciò se hai una sedia in legno classica non dovrebbero esserci problemi. Se invece non trovi i sedili adatti alle tue sedie, c’è sempre la possibilità di creare dei sedili su misura inviando semplicemente un campione delle proprie sedute e indicando il tipo di paglia e la quantità da realizzare. Ovviamente, i sedili fatti su misura avranno un costo superiore rispetto ai sedili standard, ma ci sarà comunque un risparmio se si decide di cambiare la sola seduta al posto di acquistare sedie nuove, soprattutto se le sedie sono ancora in ottime condizioni.

Una volta presi in considerazione tutti  questi fattori e trovato il ricambio in paglia adatto alle tue sedie e alle tue esigenze, avrai la possibilità di dare nuova vita alle tue vecchie sedie ad un prezzo relativamente basso. L’acquisto di nuove sedie potrà attendere!

shop-online-sedili-in-paglia

*Ricordiamo che la paglia è un materiale naturale quindi ogni sedile sarà diverso dall’altro ed eventuali sfilacciamenti non sono da ritenersi dei difetti. Precisiamo inoltre che le foto e le descrizioni riguardano solamente la parte superiore dei sedili e che per questioni tecniche di impagliatura il retro del sedile si presenta “grezzo” ovvero con nodi e sfilacciamenti. Questo non influisce in nessun modo sulla qualità complessiva dei sedili.